Ven. Ott 22nd, 2021
allerta-meteo_caldo

La settimana che si conclude con Ferragosto sarà rovente a causa di un campo di alta pressione sub-tropicale che investirà il Mediterraneo. Le temperature arriveranno anche a 45 gradi al Sud, a 36-37° nelle città della pianura Padana e fino a 28-30° a 1.500 metri. Martedì 4 città con l’allerta di livello 3, la più elevata. In Sardegna torna la paura per gli incendi

È iniziata la settimana più rovente dell’estate. Fino a Ferragosto l’Italia sarà investita da un’ondata di caldo africano, con temperature che arriveranno a 45 gradi al Sud, a 36-37° nelle città della pianura Padana e fino a 28-30° a 1.500 metri. E la Protezione Civile lancia l’allarme: nei prossimi giorni il rischio incendi aumenterà in tutto il Paese.

Mercoledì allerta rossa in 8 città

Un’ondata di caldo che gli esperti definiscono “un evento estremo con pochi precedenti”, provocato da un campo di alta pressione sub-tropicale che investirà il Mediterraneo e che avrà il suo epicentro nelle giornate fra martedì e giovedì. Secondo il bollettino delle ondate di calore del ministero della Salute, l’allerta di “livello 3”, la più elevata (contrassegnata dal colore rosso) riguarderà quattro città domani 10 agosto (Bari, Campobasso, Rieti e Roma) e otto dopodomani (Bari, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Rieti e Roma). Sempre l’11 agosto, picchi di temperature percepite di 41 gradi a Catania e Palermo.

Doppia allerta in Sardegna, attesi anche 44 gradi

Doppia allerta per ondata di calore e incendi in tutta la Sardegna. Da oggi, lunedì 9 agosto, e fino almeno a venerdì 13, sulla regione si prevedono temperature massime diffusamente oltre i 37 gradi e localmente ben oltre i 40°C. Il Servizio di Protezione Civile regionale ha diramato un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse in vigore dalle 10 di oggi alle 18 di venerdì 13. Plausibile, secondo quanto indicato nel bollettino di Allerta, che al culmine del fenomeno, tra martedì 10 e mercoledì 11 agosto, le temperature possano raggiungere di pomeriggio isolati picchi superiori ai 44°C e che le minime notturne rimangano diffusamente oltre i 24 gradi con locali picchi oltre i 30°. A questo si aggiunge un nuovo bollettino di previsione di pericolo incendio emanato dalla Protezione Civile regionale per la giornata di oggi e che riguarda tutta la Sardegna occidentale, comprese le zone interne e, ancora una volta, l’Oristanese, teatro del gigantesco rogo di fine luglio.

error: Content is protected !!